logo CAST
Cometa Linear / 2001 A2

Questa peculiare cometa, la 2001 A2 (anch'essa scoperta dal sistema automatico Linear), si rende protagonista per la frammentazione del suo nucleo, fenomeno che ha prodotto un outburst luminoso. L'aumento di luminositÓ di alcune magnitudini, rispetto al valore che la cometa dovrebbe avere a causa della sua posizione geometrica, la rende un oggetto molto luminoso, al punto da rendersi visibile ad occhio nudo dal cielo dell'emisfero meridionale.

Comet Linear 2001 A2 from Latisana : 222 KB

Durante il mio soggiorno in Sudafrica, Zambia e Zimbabwe nel periodo 20-27 giugno 2001, a cavallo dell'eclissi totale di sole del 21 giugno, ho avuto modo di osservarla al binocolo e addirittura ad occhio nudo. Insieme all'amico Alberto (astronomo di Bologna) l'abbiamo osservata e fotografata dallo spazio recintato dell'albergo nel quale ci trovavamo, ad alcuni chilometri dall'ingresso meridionale del Parco Nazionale Kruger, in Sudafrica (presso il confine col Mozambico).

Comet Linear 2001 A2 from South Africa: 90 KB

Nonostante fossero accese le onnipresenti luci a "palla" dell'immenso giardino dell'albergo, incubo di noi astrofili anti inquinamento luminoso, Ŕ stato comunque possibile vederla anche ad occhio nudo nel periodo antecedente l'alba. Peccato che non disponessimo di un ccd, altrimenti avremmo potuto fornire al presidente Ligustri valide misurazioni dei suoi parametri (magnitudine, diametro della chioma e lunghezza della coda).

Comet Linear 2001 A2 from South Africa: 104 KB

L'immagine di Alberto Dalle Donne (e la mia) non sono belle, in quanto l'astro fu ripreso con uno strumento piccolo, di focale corta, con tanta umiditÓ nell'aria, ma Ŕ comunque una testimonianza. Vi propongo anche un'immagine presa del Telescopio Yepun dell'ESO, dove si nota chiaramente che il nucleo cometario si Ŕ frazionato. C'Ŕ anche il testo della comunicazione originale dell'ESO.

Lucio Furlanetto


Alla fine di aprile 2001 si Ŕ appreso che la cometa si era spezzata; il testo della comunicazione Ŕ il seguente:
COMET C/2001 A2 (LINEAR) C. W. Hergenrother, M. Chamberlain, and Y. Chamberlain, Lunar and Planetary Laboratory, University of Arizona, report that 60-s R-band images of C/2001 A2 taken on Apr. 30.12 UT with the Catalina 1.54-m reflector show a double nucleus. The two components are nearly equal in brightness and 3".5 apart and aligned precisely on an east-west line. Both components are highly condensed. Observations (with the same telescope) on Apr. 24.14 show only a single nucleus.


55 KB

Testo della press-release dell'ESO:
"The VLT observes three fragments Comet LINEAR has just shown that it is good for another surprise. When astronomers at ESO's Paranal Observatory [2] turned the 8.2-m VLT MELIPAL telescope (UT3) towards that object in the evening of May 14, they noted that one of the two pieces of the nucleus appeared somewhat elongated. The comet is rapidly approaching the Sun - it will pass through its perihelion (the point closest to the Sun) on May 25, and it was quite low in the sky (about 20░ above the western horizon). Accordingly, the image quality was not perfect, but there was no doubt that something was going on with the fragment that was closest to the Sun (denoted "B"). And indeed, when the 8.2-m VLT YEPUN telescope (UT4) obtained another image of the comet in the evening of May 16, it was obvious that fragment "B" had split into two, see PR Photos 18a-b/01. In fact, the astronomers suspect that there may be other, smaller pieces.
The distance between the two pieces of nucleus "B" of Comet LINEAR (now denoted "B1" and "B2") was only about 1 arcsec, or approximately 500 km (projected) at the present distance of the comet from the Earth (about 100 million km). The distance between these and the other nucleus ("A") increased from about 6000 km (May 14) to 7000 km (May 16).
The ESO astronomers have reported their detailed findings in IAU Circular 7627 [1]. They also note that the shape of the bright cloud (the "coma") around components "B1" and "B2" is quite unsual - this is well visible on the false-colour PR Photo 18b/01. They interpret this as the likely presence of a large amount of gas in addition to the dust around these fragments."

Breve storia delle comete presenti nel sito | Cometa Linear 2001 A2 | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli
Homepage
Copyright © 2001-2005 di Lucio Furlanetto (testo)
Copyright © 2001 dell'ESO (Press-release e immagine)
Copyright © 2001 di Rolando Ligustri (immagine 1) e Alberto Dalle Donne (immagini 2 e 3)

Pagina caricata in rete: 1 luglio 2001, ultimo aggiornamento (3░): 22 giugno 2005