logo 3KB 08/02/2008
dalle 00:30 T.U.
Immagine di
Marco RUSSIANI
Ripresa da
Campolongo al Torre (Ud)
Sezione
Galassie
Dwarf galaxy Leo I: 37 KB; click on the image to enlarge
GALASSIA SPIRALE NANA LEO I
Catalogata anche come UGC 5470 / PGC 29488 / MCG 2-26- 27 / CGCG 64- 73 / A 1005+12 / DDO 74
Tipo: dE.3...; classificazione di Hubble: DWRF EL
Ascensione retta: 10h 08m 28s; declinazione: +12° 18' 23" (J2000.0)
Dimensioni: 8x6 arcmin; magnitudine: 11,6; angolo di posizione: 80°
Distanza: 250 mila ± 20 mila pc (820 mila ± 70 mila anni luce)
Distanza da Regolo (Alfa Leonis): 20,6' d'arco; angolo di posizione: 4°

Nell'immagine si vede la galassia nana Leo I (UGC 5470), situato nella costellazione del Leone (LEO-Leo), una delle satelliti (compagne ) della nostra Via Lattea. Fu scoperta da Albert George Wilson appena nel 1950, su lastre fotografiche della Palomar Observatory Sky Survey prese con la Schmidt camera del telescopio da 48 pollici dell'Osservatorio di Monte Palomar. A causa della sua estrema vicinanza con la stella Regolo (Alfa Leonis) è difficile da fotografare, per via dell'enorme differenza di luminosità con la stella, la quale "acceca" gli strumenti d'una certa grandezza. Si pensa che abbia indicativamente una massa di 20 milioni di masse solari, ma molta materia dovrebbe essere racchiusa in un alone oscuro che circonda la galassia. Come nelle galassie nane, ha una bassa "metallicità", dell'ordine dell'un per cento di quella del Sole. Da uno studio di Gallart e altri, pubblicato nel 1999 avendo impiegato il telescopio spaziale Hubble, si ritiene che i tre quarti delle sue stelle sia siano formate tra 2 e 6 miliardi di anni fa. Invece non c'è evidenza che stelle si siano formate prima di 10 miliardi d'anni fa. Attualmente, o per lo meno nell'ultimo mezzo miliardo d'anni, si pensa che l'attività di formazione stellare sia su ritmi alquanto bassi. Ciò potrebbe significare che, tra le galassie satelliti della Via Lattea, sia la più giovane. Un particolare degno di nota è che non c'è evidenza di ammassi globulari tutt'attorno a Leo I.
Nella ripresa di Marco Russiani (somma di 4 pose da 240 secondi ciascuna con Newton Vixen R200SS e CCD Sbig ST-7 XME) si vedono gli "spikes" di luce provocati da Regolo (sono i riflessi sul supporto dello specchio secondario che appaiono come i "raggi" delle stelle). L'orientamento dell'immagine mostra il nord in alto e l'est a sinistra.

Il planetario Guide 8.0 nel suo database riporta per Leo I:

Commenti tratti dal Progetto NGC-IC
Asc. retta: 10h08m28.10s
Declinazione: +12 18' 23.2"

Note tratte dal PGC (Principal Galaxy Catalog):
PGC 0029488     
UGC 5470
Le coordinate sono state determinate in modo accurato
Longitudine galattica: 225.986
Latitudine galattica: 49.112
Longitudine supergalattica: 88.900
Latitudine supergalattica: -34.554
Angolo di posizione: 80.000 gradi
Brillanza superficiale media effettiva al livello 25%: 25.316
 (magnitudini per secondo d'arco al quadrato)
Magnitudine B totale: 11.175 ▒ 0.067
Colore effettivo U-B: 0.270
Colore effettivo B-V: 0.720
VR della galassia eliocentrica da osservazioni ottiche: 229.000 ▒ 74.303 km/s
VR della galassia rispetto al Gruppo locale: 97.491 km/secondo
VR della galassia rispetto al GSR: 120.984 km/secondo
VR della galassia corretta per Virgo infall: 235.950 km/secondo
VR della galassia rispetto al fondo a 3K: 555.259 km/sec
Asse maggiore: 11.402▒1.050 minuti d'arco
Nomi alternativi:
Leo I               UGC 5470            MCG 2-26- 27
CGCG 64- 73         A 1005+12           DDO 74

Note dall'RC3 (Third Reference Catalog):
AR J2000: 100827.5
dec J2000: +12 18 27
Longitudine galattica: 225.98
Latitudine galattica: 49.11
Longitudine supergalattica: 88.90
Latitudine supergalattica: -34.56
Primo riferim. incrociato: Leo I
Secondo riferim. incrociato: UGC  5470
Altra designazione: DDO    74
PGC 29488
Tipo: dE.3...
Stadio Hubble: -5.0 +/- .3
Angolo di posizione: 80 gradi
Magnitudine B totale: 11.18 +/- .15
Magnitudine fotografica: 10.10 +/- .20
B-V effettiva: .63 +/ .03
U-B effettiva: .15 +/ .05
Brillanza superficiale media effettiva: 15.17 ▒ .06 magnitudini per minuto d'arco al quadrato
Brillanza superficiale media effettiva al livello 25%: 15.85 ▒ .21 magnitudini per minuto d'arco al quadrato
VR della galassia da osservazioni ottiche: 168 ▒ 60 km/sec
VR della galassia media corretta per il GSR: 60 km/s
VR della galassia media corretta per il fondo a 3K: 494 km/s

Commenti dall'UGC (Uppsala General Catalog):
MCG +02-26-027
Visibile meglio con il campo POSS 0074
Dimensione POSS nel blu: 12. x 9. minuti d'arco
Angolo di posizione: 80 gradi
Classif. di Hubble: DWRF EL
Magnitudine fotografica: 11.3
Asc. retta: 10h08m28s
Declinazione: +12 18' 16"
Classificazione di Hubble: DWRF EL
Angolo di posizione:  80 gradi
Dimensione POSS nel blu:  12.  ' x  9.  '

Commenti dal MCG (Morphological Catalog of Galaxies):
Magnitudine totale: 11.3
La magnitudine Ŕ accurata entro ▒.1 mag
Brillanza superficiale (1=+brillante, 6=+debole): 4
Asse maggiore,  parte esterna: 8.00 minuti d'arco
Asse minore,  parte esterna: 6.00 minuti d'arco
Brillanza superf., 1a regione esterna (1=+brillante, 6=+debole): 6
Inclinazione (1=di fronte, 5=di profilo): 2
Dimensione POSS nel blu: 12.00 x 9.0 minuti d'arco
Dimensione POSS nel rosso: 15.00 x 11.0 minuti d'arco
(Le dimensioni POSS sono incerte)
Angolo di posizione: 80 gradi
Spirale di fronte
Asc. retta: 10h08m28s
Declinazione: +12 18' 16"

Chi desiderasse approfondire l'argomento legga l'articolo sul Gruppo Locale.

Quest'immagine è da 739x491 pixel, occupa 2,8 MB, qui compressi 33 KB.

Telescopio Riflettore: Vixen R200SS, 200mm di diametro; lunghezza focale: 800 mm; f/4
Montatura: SkyWatcher EQ6 SkyScan
Inseguimento: Autoguida SBIG ST7 + molto buono, con errori di circa 0,2 rms sia in AR che DEC
CCD: SBIG ST7XME
Tempo d'integrazione: somma di 4 pose da 240 secondi ciascuna
Filtri impiegati: nessuno
Elaborazione: con ASTROART 3, MAxim DL. Le immagini originali sono state importate
con il metodo "SIGMA COMBINE", anche per i dark, che elimina i dead/hot pixels.
Cielo: limpido; seeing: buono; trasparenza: medio-buona; temperatura: +0 a +5░C poco vento

Il Gruppo Locale | Galassie UGC 4001-6000 | New General Catalogue | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli
Homepage
Copyright © 2008 di Lucio Furlanetto (testo) e Marco Russiani (immagini)
Tutti i diritti sono riservati/All rights reserved

Pagina caricata in rete: 9 febbraio 2008; ultimo aggiornamento (2░): 15 maggio 2009