logo 3KB 23/05/2009 Immagine di
Enrico PERISSINOTTO
Ripresa dal
Monte Matajur (Ud)
Sezione
Nebulose
IC 1396 nebula: 444 KB; click on the image to enlarge
IC 1396 - AMMASSO APERTO CON ASSOCIATA NEBULOSA
Ammasso aperto: tipo II3mn; nebulosa: a emissione
Altre designazioni: OCL 222; SG 1.19
Ascensione retta: 21h 39,1m; declinazione: 57° 30'
Dimensioni: 89' (asse maggiore); magnitudine: 3,5
Distanza da Alfa Cephei (Alderamin): 5,7; angolo di posizione: 152

In questa pagina possiamo ammirare un ricco campo stellare situato sul piano della nostra Galassia, nella costellazione del Cefeo (CEP - Cepheus)). Dista prospetticamente poco più di 5 gradi dall'Alfa del Cefeo (Alderamin) e si trova nella parte rivolta verso la costellazione del Cigno. L'oggetto celeste, IC 1396, ê un ammasso aperto (di tipo II) con associata una nebulosa diffusa, del tipo a emissione. All'interno dell'oggetto principale si osservano decine di altre nebulose oscure e piccole condensazioni, al cui interno si stanno formando delle nuove stelle (protostelle). In particolar maniera ne notiamo una già presente nel sito con varie immagini: VdB 142, in questa ripresa posta al centro nella parte alta della fotografia di Perissinotto. L'oggetto era già stato fotrografato dai soci, ma dal giugno 2009 ê disponibile questa bella immagine che sostituisce le precedenti. Per una descrizione dettagliata dell'oggetto, leggete qui sotto il commento di Steve Coe tratto dalle sue osservazioni astronomiche.

Di seguito riporto i dati del nostro planetario Guide 8.0
Commenti tratti dal Progetto NGC-IC:
Ammasso aperto
Tipo: II3mn
Asc. retta: 21 39 06.0 (J2000)
Declinazione: +57 30 00
Magnitudine: 3.5
Asse maggiore: 89.00 minuti d'arco
Costellazione: CEP
Designazioni alternative:
OCL 222         SG 1.19
Asc. retta: 21h39m06.0s
Declinazione: +57 29' 59"

Note dal Catalogo NGC2000:
J2000 AR: 21h39.1m
J2000 dec: +57 30'
neb part of Milky Way

IC 1396: nebula part of Milky Way

Commenti dalle Osservazioni di Steve Coe:
IC 1396  very, very large, very faint nebula that needs low power to fit it into a single field of view.  I used a 38mm military Erfle in a 
2" barrel that gives one degree in the 13" and yields about 60X. Even at that, it just fits.  I had missed seeing the nebula on a previous 
observing session because I was using a 20mm Erfle in a 1 1/4" barrel, so haul out that wide angle piece of glass for this object.  There 
are several dark lanes winding through the nebula.  The UHC filter helps a little.

Un altro esempio di nebulosa a emissione con vari globuli di Bok è la più famosa nebulosa Rosetta, situata nella costellazione dell'Unicorno.

L'immagine ha una dimensione di 526x600 pixel, è a 16,8 milioni di colori; occupa una dimensione di 7,6 MB compressi a 444 KB. Cliccandola l'aprirete a 1080x1232 pixel.

Telescopio rifrattore apocromatico: Astro-Physics 130 EDFS (diametro 130 mm; f/6)
con spianatore di campo Astro-Physics dedicato
Autoguida: in parallelo Pentax 75 e Orion Starshoot guider
Montataura telescopi: 10micron GM 2000
CCD: FLI 16803
Filtri: Astrodon HRGB
Tempo integrazione riga H-alfa: posa di 100 minuti (in binning 2x2)
Tempo integrazione crominanze: posa di 30 minuti per ogni colore RGB (in binning 2x2)
Somma ed elaborazioni effettuate con Astroart e Adobe Photoshop
Seeing: scarso (5/10) con presenza di velature
L'immagine realizzata da Rolando Ligustri il 25/07/1998 fu ritirata il 22/06/2009 e sostituita con questa

Nebulose | Ammassi aperti | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli | Dizionario
Homepage
Copyright © 1998-2009 di Lucio Furlanetto (testo) e 2009 di Enrico Perissinotto (immagine)
Tutti i diritti sono riservati / All rights reserved

Pagina caricata in rete: 10 settembre 1999; ultimo aggiornamento (5º): 22 giugno 2009